Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Spara per sbaglio al figlio mentre è a caccia: dramma sfiorato a Villa d'Adda

Il figlio, 34 anni è stato accompagnato in gravi condizioni all'ospedale Manzoni di Lecco

Doveva essere una battuta di caccia in famiglia e invece l'uscita del weekend di un uomo di 58 anni insieme ai suoi due figlio si è trasformata in un drammatico incidente. 

I tre da venerdì sera si trovavano in una zona della bergamasca per un ritiro di caccia in un vigneto dove si dovevano occupare dei tassi ma sabato mattina, a Villa d'Adda, all'alba il padre per sbaglio, credendo si trattasse di un animale in movimento dietro un cespuglio, ha sparato al figlio, colpendolo alla testa.

A sparare è stato il fucile dell'uomo che ha ferito gravemente il 34enne che è stato soccorso e trasferito in gravi condizioni all'ospedale Manzoni di Lecco. Secondo la prima ricostruzione, dopo l'intervento dei carabinieri, il 58enne sarebbe stato indagato per lesioni colpose aggravate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spara per sbaglio al figlio mentre è a caccia: dramma sfiorato a Villa d'Adda

MonzaToday è in caricamento