Cronaca Burago di Molgora

Butta l'ex convivente fuori di casa e minaccia il suicidio

L'uomo completamente nudo delirava all'interno dell'abitazione in preda all'alcol e alla droga: a salvarlo un giovane maresciallo

Sabato pomeriggio a Burago di Molgora si sono vissuti attimi di panico.

Una donna con due figli ha chiamato i carabinieri di Vimercate per chiedere il loro intervento mentre l’ex convivente, un 30enne marocchino, la stava sbattendo fuori di casa, lasciandola in mezzo alla strada con uno dei due bambini.

L’uomo, nullafacente, senza fissa dimora, era già noto alle forze dell’ordine che lo hanno arrestato in diverse occasioni sempre con l’accusa di spaccio.

Una volta fatti uscire la donna e il minore, l’uomo si è barricato in casa e minacciava il suicidio.

Arrivati sul posto i carabinieri hanno dovuto sfondare la porta per prestare soccorso al secondo minore trattenuto in casa.

All’interno dell’abitazione hanno trovato l’uomo completamente nudo, ubriaco e drogato, intento a lanciarsi dal balcone dell’abitazione situata al secondo piano.

A salvarlo dal gesto estremo è stato il pronto intervento di un giovane maresciallo della stazione di Vimercate che ha messo a rischio la sua incolumità per difendere la vita dell’uomo.

Una volta tratto in salvo il marocchino però si è dato alla fuga e ha tentato di scappare, nudo, per le vie del centro.

Fortunatamente, a parte lo spavento dei bambini e della donna, la vicenda si è conclusa senza drammi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Butta l'ex convivente fuori di casa e minaccia il suicidio

MonzaToday è in caricamento