Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Lissone

Nasconde undici carte di credito clonate in auto: arrestato mentre cerca di fare benzina

L'uomo è stato arrestato per possesso ed utilizzo di carte di pagamento di provenienza illecita

Aveva con sé 11 tessere: carte di credito per carburanti modificate. È stato arrestato dai carabinieri mentre cercava di convincere il gestore di un distributore di benzina a convertirgli una (finta) spesa per il carburante in contanti. È successo nel pomeriggio di mercoledì sulla Valassina a Lissone, nei guai un uomo di 49 anni, residente a Cologno Monzese.

Davanti alla strana richiesta il gestore della pompa di benzina si è insospettito e ha chiamato i carabinieri. Quando il 49enne ha visto il lampeggianti delle pattuglie ha tentato di allontanarsi, ma è stato bloccato e durante la perquisizione sono state trovate le «fuel card» modificate, nascoste in una intercapedine della tappezzeria.

Le tessere erano state modificate per effettuare pagamenti fraudolenti a spese di altri utenti di servizi analoghi. L'uomo è stato arrestato per possesso ed utilizzo di carte di pagamento di provenienza illecita, nei prossimi giorni sarà giudicato dal tribunale di Monza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasconde undici carte di credito clonate in auto: arrestato mentre cerca di fare benzina

MonzaToday è in caricamento