Falso tecnico dell’acqua raggira 80enne e fugge con 260 euro

Pensionato derubato a Lissone

Ha raccontato che la rete idrica era da controllare: il rischio era che dal rubinetto fuoriuscisse un liquido infiammabile. Una tesi insostenibile.

Eppure, l’80enne che viveva da solo in via Missori, a Lissone, giovedì alle 9.20 ci è cascato. Il pensionato ha fatto entrare in casa il falso tecnico, vestito di tutto punto. Con aria affaccendata e voce risoluto, l’impostore ha ordinato di riporre i soldi e i gioielli in frigo.

L’anziano ha obbedito senza fiatare, accorgendosi di essere stato raggirato solo quando il delinquente è scomparso con i preziosi, che avevano un valore di 260 euro. In lacrime, l’80enne ha avvisato i carabinieri di Desio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento