Falso tecnico dell’acqua raggira 80enne e fugge con 260 euro

Pensionato derubato a Lissone

Ha raccontato che la rete idrica era da controllare: il rischio era che dal rubinetto fuoriuscisse un liquido infiammabile. Una tesi insostenibile.

Eppure, l’80enne che viveva da solo in via Missori, a Lissone, giovedì alle 9.20 ci è cascato. Il pensionato ha fatto entrare in casa il falso tecnico, vestito di tutto punto. Con aria affaccendata e voce risoluto, l’impostore ha ordinato di riporre i soldi e i gioielli in frigo.

L’anziano ha obbedito senza fiatare, accorgendosi di essere stato raggirato solo quando il delinquente è scomparso con i preziosi, che avevano un valore di 260 euro. In lacrime, l’80enne ha avvisato i carabinieri di Desio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in A4, travolto da un'auto mentre viaggia in bici in autostrada: morto un uomo

  • Incidente sulla Milano-Meda, schianto tra auto e camion: grave 45enne

  • Incendio a Monza, fiamme in un capannone: evacuata una scuola

  • Fermato mentre guidava sulla Milano-Meda, arrestato spacciatore a Bovisio Masciago

  • Nuova apertura supermercato Coop a Monza, si cerca personale: ecco le offerte di lavoro

  • Bimba di sei anni sviene mentre è nella vasca e finisce sott'acqua: è gravissima in ospedale

Torna su
MonzaToday è in caricamento