Truffano un anziano fuori da una banca a Carate: arrestati

L'operazione dei carabinieri di Seregno ha permesso sabato pomeriggio di individuare e arrestare due uomini di origine napoletana: fingendosi parenti del pensionato lo hanno adescato e derubato

Doveva sembrare un incontro casuale me tutto era stato calcolato nei minimi dettagli perchè il colpo riuscisse.

Hanno noleggiato un'auto così che nessuno potesse risalire a loro, hanno caricato in macchina una serie di capi d'abbigliamento per tendere una trappola al malcapitato prescelto e alla fine hanno scelto la vittima.

L'ennesima truffa ai danni di anziani a Carate Brianza si è consumata sabato in via Cusani, nel parcheggio della Banca Popolare di Bergamo, ma l'intervento dei carabinieri ha permesso di cogliere in flagrante i malviventi e arrestarli.

Due uomini con precedenti specifici per truffa e ricettazione di 45 e 50 anni, di origine napoletana, hanno avvicinato un anziano appena uscito dall'istituto di credito e lo hanno fatto salire in auto con la scusa di regalargli degli abiti e fingendosi suoi parenti.

I malviventi pensavano che il pensionato avesse appena prelevato una discreta somma di denaro e ne hanno approfittato per chiedergli un prestito dicendo di dover affrontare un viaggio in Svizzera. L'uomo però in banca aveva appena pagato una bolletta e non aveva denaro sufficiente nel portafogli così i due si sono impossessati di una banconota da 50 euro e lo hanno convinto a entrare per prelevare altri contanti.

L'intervento dei carabinieri ha permesso di stanare i due truffatori e rivelare le loro reali intenzioni: per loro è scattato l'arresto per tentato furto e truffa aggravata. I carabinieri ritengono anche, alla luce dei diversi episodi di truffa ai danni di anziani del territorio, che siano responsabili almeno di un altro colpo in zona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per loro sono stati disposti gli arresti domiciliari a Napoli, nell'appartamento di residenza. Tutto il materiale che avevano in auto è stato sequestrato: capi d'abbigliamento, due telefoni cellulare e mille euro in contanti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va al cinema, due ore dopo la trova "sventrata" e senza volante

  • Gita da Monza, una giornata a bordo del Treno del Foliage per vivere la magia dell'autunno

  • Milano, va a trovare il papà in ospedale ma trova il letto vuoto: "Suo padre è morto da ieri"

  • Coronavirus, boom di casi a Monza e Brianza (+180): nuovi ricoveri al San Gerardo

  • La "gardella hash", la nuova potentissima droga sequestrata a Monza

  • Maxi blitz della polizia ai giardinetti e un elicottero in volo sopra Monza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento