Per fare un dispetto a una donna denuncia lo smarrimento del telefono e le blocca il cellulare

Nei guai è finito un 54enne brianzolo resosi responsabile di falso ideologico in atto pubblico

Si è presentato presso una caserma dei carabinieri in Brianza e ha denunciato lo smarrimento della propria utenza telefonica, fingendosi un'altra persona.

Una volta avuta in mano la denuncia ha contattato un gestore telefonico per attivare un nuovo contratto con lo stesso numero per usufruire delle agevolazioni messe a disposizione dalle compagnie. Intanto però la legittima proprietaria dell'utenza telefonica, una donna di Carpi, in provincia di Modena, si è ritrovata senza linea senza mai aver richiesto il termine del servizio.

Un gesto ritorsivo che l'uomo, che aveva conosciuto la signora in passato, aveva voluto compiere. La donna così prima si è recata in un punto vendita del proprio gestore telefonico per capire come mai la propria utenza non era più utilizzabile poi, grazie ad alcuni accertamenti, ha scoperto che qualcuno si era sostituito a lei e aveva messo in atto una azione criminale.

A portare alla luce l'accaduto e rintracciare il responsabile è stato il personale della Questura di Modena che ha denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Monza, un cittadino italiano di 54 anni, resosi responsabile di “falso ideologico commesso da privato in atto pubblico”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento