Truffatore chiede un prestito a nome di qualcun altro: smascherato dai carabinieri

Si era impossessato dell'identità di un cittadino di Arcore. Il direttore di banca ha avuto alcuni dubbi sul suo documento di identità e ha chiamato i carabinieri

Si era spacciato per qualcun altro e aveva esibito un documento di identità falso così verosimile da ingannare anche una società finanziaria che gli aveva concesso un prestito. Ad accorgersi che nell'atteggiamento di un pregiudicato di 58 anni di origini campane residente a San Donato Milanese c'era qualcosa di sospetto però è stato il direttore della banca di via Vittorio Emanuele a Vimercate a cui l'uomo si era rivolto per aprire un conto corrente su cui trasferire il denaro.

Le continue pressioni e le incalzanti domande dell'uomo in merito alla possibilità di gestire il conto corrente da casa e di sbrigare rapidamente le pratiche avevano insospettito il direttore di banca che giovedì ha chiesto l'intervento dei militari dell'Arma della compagnia di Vimercate per avere conferma che il documento presentato dal 58enne fosse autentico.

Quando i carabinieri si sono presentati in banca e hanno avuto tra le mani la carta d'identità hanno capito subito che qualcosa non andava e per incastrare l'uomo hanno atteso che il 58enne si presentasse in banca per ritirare il denaro. A quel punto per il truffatore sono scattate le manette. L'uomo si era impossessato dell'identità contraffatta di un ignaro cittadino d Arcore che del prestito e della truffa non sapeva nulla.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il pregiudicato adesso dovrà rispondere di truffa aggravata, falsità materiale commessa da privato e sostituzione di persona. Sono in corso accertamenti per risalire ad eventuali ulteriori episodi che vedono coinvolto il pregiudicato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento