menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il nuovo stabilimento FIMER

Il nuovo stabilimento FIMER

FIMER Usmate, continua lo scontro tra Provincia e Comune

L'ente di via Grossi ha presentato ricorso contro l'amministrazione del paese. L'assessore provinciale MB Andrea Monti: "Nessun accordo raggiunto fino ad ora"

USMATE -  Continua il muro contro muro tra Provincia e Comune. "Questa vicenda è stata gestita male fin dal principio da parte dell’Amministrazione Comunale di Usmate Velate, noi l’abbiamo sempre denunciato. Allo stato attuale ci troviamo davanti al fatto compiuto e se la Provincia ha la possibilità di chiedere il giusto risarcimento ambientale, ritengo che esso non debba essere utilizzato quale arma vessatoria ma che non possa neanche essere liquidato in maniera troppo semplicistica e scontata". Così l'assessore  provinciale lumbard Andrea Monti sulla vicenda Fimer.

Il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso presentato dalla Provincia di Monza e Brianza, contraria al permesso di edificabilità rilasciato dal Comune di Usmate Velate. "Ritengo sia doveroso che la Provincia di Monza e della Brianza, il cui territorio è stato più volte “ferito” nel corso dei decenni, si interroghi su quali siano le migliori occasioni per potersi giocare questa possibilità di risarcimento ambientale - ha proseguito Monti -  procedendo pertanto ad una loro attenta valutazione al fine di ottimizzare l’intervento. Non ci risulta e smentiamo che vi sia un accordo già raggiunto in proposito.

La questione del risarcimento ambientale  secondo Diego Teruzzi, presidente della Commissione Consiliare “Pianificazione Territoriale e Parchi”, deve essere approfondita “fermo restando che sarebbe opportuno il ripristino dello stato dei luoghi per una corretta conservazione della rete verde provinciale"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento