Vigile accusato di molestare bambini, ex comandante nei guai

L'arresto a Inzago dove l'uomo, 57 anni, vive. Proprio qui avrebbe molestato le sue piccole vittime tra le piscine del parco acquatico

Di giorno vestiva la divisa ma nel tempo libero, appena terminava il suo turno di servizio, raggiungeva il parco acquatico di Inzago e qui, tra un regalo e un sorriso, avrebbe molestato bambini in acqua.

L'accusa per l'ex comandante dei vigili, oggi commissario a Pozzuolo Martesana, S. B. , 57 anni, è pesante e sui fatti indagano i colleghi milanesi che giovedì per l'uomo hanno fatto scattare le manette su disposizione del Tribunale. Secondo quanto riferisce Il Giorno, il vigile si trova al momento agli arresti domiciliari e dovrà chiarire davanti al gip Alessandro Santangelo la sua posizione durante l'interrogatorio di garanzia. 

Sul "ghisa", a cui in passato era già stata tolta la pistola d'ordinanza per abuso di alcol, le indagini sono partite in seguito alla denuncia di una mamma che aveva raccontato agli inquirenti che l'uomo prima aveva regalato biglietti omaggio a suo figlio all'ingresso del parco e poi, quando il piccolo era andato in vasca a giocare in compagnia di un amico, il 57enne lo aveva seguito e molestato.

Lo stesso racconto, regali e poi molestie, era stato fatto qualche mese prima anche da un'altra mamma che aveva acceso un altro campanello d'allarme perchè quattro anni fa il vigile era già stato denunciato sempre da una mamma per aver regalato a suo figlio un portafoglio con dentro qualche euro e un biglietto con il suo numero di telefono.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante l'indagine sono emerse decine di foto di bambini scattate al parco e in acqua da parte del commissario e custodite nel suo telefonino e nel computer. Di queste immagini e del suo comportamento il 57enne ora dovrà rispondere davanti alla giustizia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Bollettino coronavirus 21 ottobre, record di contagi: 4.126 in Lombardia e 671 a Monza e Brianza

  • "Stop a spostamenti e attività dalle 23 alle 5 in Lombardia": la proposta al governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento