Una cena di beneficenza al San Gerardo per la sala operatoria “del futuro”

Appuntamento martedì 10 dicembre. Alla speciale cena potranno prendere parte 110 persone

Un enorme abete di cinque metri con migliaia di lucine colorate, un’orchestra da camera che allieterà la serata con le note musicali, tavoli eleganti e i comici di Zelig. Per una sera l’atrio della palazzina di accoglienza dell’ospedale San Gerardo di Monza si trasforma in “ristorante” e ospita una cena di beneficenza per raccogliere fondi a favore dell’Unità operativa complessa di Chirurgia toracica.

Si tratta della prima cena di beneficenza che l’ospedale San Gerardo ospita. L’appuntamento è per martedì 10 dicembre alle 20 nel’atrio della Palazzina Accoglienza al piano -1S. L’obiettivo del ricevimento è la realizzazione di una sala operatoria “del futuro” con macchinari e strumentazione d’avanguardia per lo sviluppo del trattamento del tumore del polmone. 

All’evento benefico, il primo nel suo genere presso la ASST di Monza, potranno prendere parte 110 persone. Tra gli ospiti autorità locali e regionali. 

“Sono grato alla Direzione Generale della ASST di Monza – sottolinea Marco Scarci, Direttore della Chirurgia toracica – per aver messo a disposizione gli spazi e avvicinare così la cittadinanza alla nostra missione. Il tumore del polmone è tra le prime cause di morte in Italia: la chirurgia ha fatto passi enormi ed offre sempre più speranze ai malati”.

Per prendere parte alla cena occorre prenotare chiamando il numero 039.2336130 oppure 351.8489833 o ancora inviando una mail a chirurgiatoracica@asst-monza.it. 

“Un grande progetto per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla patologia e aprire una raccolta fondi per potenziare le nostre sale operatorie nell’ambito della chirurgia toracica – aggiunge il Direttore Generale della ASST di Monza Mario Alparone -. Ringrazio già chi ha aderito perché le donazioni ci permetteranno di eccellere nella cura dei pazienti e nell’efficacia delle prestazioni erogate nel nostro presidio”.

A coronare la scenografia del “ristorante” ci sarà un abete di Natale dell’altezza di 5 metri, corollato da quasi duemila luci a led, oltre agli addobbi, grazie all’intervento di un gruppo di volontarie e di sponsor che hanno apportato così il loro contributo alla serata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente fra tre camion sull'A4, autostrada chiusa e traffico in tilt: i percorsi alternativi

  • Incidente sulla Milano-Meda, schianto tra auto e camion: grave 45enne

  • Caponago, la strada diventa bianca: rintracciato camion autore dello "sversamento"

  • Il gelato più buono ha il sapore di Monza: l'Albero ancora nella classifica del Gambero Rosso

  • Muggiò, controlli in un locale: maxi multa al bar e auto in divieto di sosta

  • Cambio di insegna da Rex a Unes, in Brianza aprono i battenti quattro nuovi supermercati

Torna su
MonzaToday è in caricamento