Eventi

Le opere degli studenti del liceo artistico Valentini esposte per le vie della città

Mostra itinerante con le opere realizzate nel periodo della pandemia

Studenti e insegnanti che hanno organizzato la mostra itinerante per le vie della città

Gli studenti del liceo artistico Nanni Valentini di Monza invadono le vie della città con le loro opere. Si intitola “La bellezza non si ferma” la mostra itinerante realizzata dagli studenti del liceo monzese grazie al contributo dei Rotary Club e il patrocinio del Comune di Monza.

Da martedì 8 giugno a giovedì 24 giugno 52 opere realizzate dagli studenti del V anno del Nanni Valentini verranno esposte negli spazi delle affissioni pubbliche del Comune. Dal centro alla periferia i monzesi potranno ammirare come i giovani hanno analizzato e affrontato l’arte malgrado le restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria.

Grazie alla determinazione della dirigente Elisabetta Biraghi, e del suo staff, la scuola non ha mai sospeso le attività in presenza dei laboratori anche nei periodi di zona rossa, pur nel pieno rispetto della normativa anti covid: ciò ha consentito ai docenti di indirizzo di continuare a proporre quei percorsi di ricerca e azione artistica che hanno portato alla realizzazione degli elaborati che, attraverso questo progetto, usciranno dalle aule scolastiche per “abitare” la città.

 È stato proprio nel pieno della pandemia che alcuni docenti hanno avuto l’idea di seguire l’esempio parigino della popstar anglolibanese “Mika redonne des couleurs à Paris” di regalare bellezza alla città, offrendo ai giovani un’opportunità di partecipazione attiva e creativa.

“Con il sindaco, Dario Allevi, e la presidente del Rotary Club Monza Villa Reale  Silvia Annamaria Brambilla, abbiamo subito accolto con entusiasmo l’idea dei docenti del Nanni Valentini - ha dichiarato Sandra Onofri, consigliere comunale ed ex insegnante  – Sentiamo con urgenza la necessità di prenderci questo impegno civico di stare in questo tempo difficile, accanto ai nostri ragazzi e alle nostre ragazze con opportunità nuove che possano offrire spazi emotivi e fisici capaci, non solo di accogliere paura e disagio, ma anche di offrire speranza e immaginazione.”

Quattro sono le classi (VB, VH, VI, VS) i cui allievi esporranno i loro progetti di design, gli studi per la progettazione di un Acquario o di un Auditorium, i lavori in cui sono stati indagati temi legati al dadaismo, alla figurazione di poesie, alla scultura. Si tratta di proposte varie e differenziate di forte impatto visivo all’interno del contesto urbano. La mostra, ovviamente, è visibile senza limitazioni di accessi e orari: basta passeggiare per la città e lasciarsi sorprendere dalla bellezza, che non si è fermata

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le opere degli studenti del liceo artistico Valentini esposte per le vie della città

MonzaToday è in caricamento