Politica

Pedemontana, i sindaci brianzoli chiedono un incontro con il Presidente Maroni

I 55 primi cittadini brianzoli vogliono vedere il governatore della Regione per affrontare degli aspetti ancora poco chiari in mertito all'opera

I sindaci della Brianza hanno chiesto un incontro urgente con il Presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, per discutere di aspetti ancora poco chiari in merito alla realizzazione della Pedemontana.

“I primi cittadini vogliono notizie certe sui finanziamenti e sui tempi di realizzazione della tratta B2, ovvero l’adeguamento dei 9,5 chilometri della Milano-Meda tra Lentate sul Seveso e Cesano Maderno, senza il quale, quando sarà attivato il tratto di Pedemontana (B1) proveniente dalla autostrada dei Laghi, la stessa Milano Meda e tutta la viabilità locale di un importante distretto industriale saranno inevitabilmente destinate a un sicuro collasso”.

A parlare è il sindaco di Monza, Roberto Scanagatti, presidente dell’assemblea dei 55 primi cittadini brianzoli.

“Se la Pedemontana doveva essere una infrastruttura essenziale anche in vista di Expo, quello che si sta prefigurando va esattamente nel senso opposto perché l’opera incompleta peggiorerà un sistema viabilistico già oggi al limite, che rischia di mettere in ginocchio uno tra i più importanti distretti produttivi e commerciali dell’intero paese” ha concluso Scanagatti sottolineando l’urgenza della richiesta.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedemontana, i sindaci brianzoli chiedono un incontro con il Presidente Maroni

MonzaToday è in caricamento