Politica Villa Reale / Via Tommaso Grossi

Vertenza sul trasporto locale: la Provincia replica

Dopo che il Consiglio di Stato ha dato ragione al Comune di Monza sulla faccenda del trasporto pubblico locale da Palazzo Grossi fanno sapere che "la Provincia non dovrà rimborsare alcunché al Comune di Monza: semmai sarà l'Amministrazione Provinciale di Milano"

Dopo che il Comune di Monza aveva reso nota la sentenza del Consiglio di Stato sulla vertenza che coinvolge l'ente e la provincia di Monza e Brianza in merito ai costi di copertura del servizio di trasporto pubblico locale, la replica arriva anche da Palazzo Grossi.

"La sentenza del Consiglio di Stato dello scorso 23 giugno non sancisce assolutamente quali siano i costi dei servizi resi alla Città di Monza dalla Provincia, né tantomeno si esprime sulle competenze del trasporto pubblico locale che sono, peraltro, chiaramente previste per Legge" si legge in un comunicato diffuso dalla Provincia.

“Ci siederemo nuovamente attorno ad un tavolo - annunciano il Presidente Dario Allevi e l’Assessore competente Francesco Giordano - per definire quali siano i servizi erogati dall’inizio del contratto: per questo a breve convocheremo la Commissione di Vigilanza prevista dall’Accordo di Programma, ribadendo la massima disponibilità ad una programmazione congiunta con la Città di Monza”.

"Per quanto concerne l’aspetto finanziario, si legge sempre nel comunicato, "occorre ribadire che ad oggi il Comune di Monza non ha comunque versato alla Provincia quanto dallo stesso Comune ritenuto congruo per l’erogazione dei servizi".

“Mancano ancora circa 500.000 euro per il 2013 - aggiunge il Presidente - e nulla è stato trasferito per il 2014, invito quindi il Sindaco Scanagatti ad aspettare di trasferire le risorse verso altri capitoli di spesa, il problema c’è e va risolto insieme”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertenza sul trasporto locale: la Provincia replica

MonzaToday è in caricamento