Attualità

Nel giorno del compleanno di Luca Attanasio arresti in Congo per la sua morte

Intanto la moglie Zakia Seddiki lo ricorda con un dolcissimo post sulla pagina Facebook dell'associazione che avevano fondato insieme

Luca Attanasio

“È il tuo primo compleanno senza di te. Buon compleanno in paradiso e che Dio ti dia la pace eterna! Nel cielo pieno di stelle, tu sei il più luminoso. Credo che ogni notte tu brilli per farmi sapere che ci guardi ancora dal cielo”.

Un messaggio speciale e carico di amore e di nostalgia quello pubblicato domenica 23 maggio da Zakia Seddiki, vedova dell’ambasciatore brianzolo Luca Attanasio (che oggi avrebbe compiuto 44 anni), ucciso il 22 febbraio in un agguato in Congo insieme al carabiniere Vittorio Iacovacci e al loro autista Mustapha Milambo.

Un post pubblicato sulla pagina social dell’associazione “Mama Sofia” sodalizio fondato da Zakia e dal marito impegnato in progetti di sostegno a favore della popolazioni della Repubblica democratica del Congo, in particolare dei bambini e delle donne.

Le immagini del giovane diplomatico insieme alla moglie e alle tre figlie mentre spegne le candeline della torta e i ricordi privati di quei momenti di festa. La giovane vedova, quasi in un dialogo personale con il marito, gli comunica il regalo speciale che gli hanno fatto alcuni amici: l’adozione a distanza di due bambini del Congo.

“Persone che con tanta generosità sostengono Mama Sofia – conclude - non solo per il tuo compleanno ma per continuare ad ridisegnare il mondo come l'abbiamo sognato insieme”.

Sabato 22 maggio, esattamente tre mesi dopo la morte di Luca Attanasio, ci sono stati importanti sviluppi nelle indagini che vengono condotte in Congo. Fonti ufficiali hanno annunciato l’arresto in Congo di alcune persone sospettate dell’assassinio che nelle scorse ore sono state sottoposte a interrogatorio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel giorno del compleanno di Luca Attanasio arresti in Congo per la sua morte

MonzaToday è in caricamento