rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Attualità Lissone

In Brianza è "vietato" dare da mangiare ai piccioni: multa da 300 euro

L'ordinanza a firma del sindaco di Lissone Concettina Monguzzi

Vietato dare da mangiare ai piccioni a Lissone. E multe da trecento euro per i trasgressori. Lo stabilisce una ordinanza a firma del sindaco Concettina Monguzzi che contiene disposizioni di carattere igienico-sanitario relative al contenimento della popolazione dei piccioni. E' previsto il divieto di vendita di mangime e di alimentazione dei piccioni (Colunba Livia) nel perimetro urbano e misure preventive contro la loro nidificazione dei piccioni.

In seguito alle segnalazioni pervenute nel corso del 2021 all’ Unità ambiente Ecologia - U.D.A. relative alle problematiche su tutto il territorio comunale con particolare riferimento al centro storico per la formazione di guano sui marciapiedi pubblici, tali da rendere necessario interventi mirati per tramite dell’impresa appaltatrice del servizio di spazzamento comunale il comune ha optato per una misura nel rispetto dell'articolo 44 del Regolamento comunale per il Benessere degli Animali.

"La presenza dei piccioni presenti allo stato libero nel territorio cittadino, ha assunto proporzioni tali da costituire un serio rischio di natura igienico-sanitaria per il possibile pericolo di trasmissione all’uomo di malattie infettive e parassitarie, per il pericolo di danno a carico di edifici pubblici e privati, per il degrado dei monumenti nonché problemi di decoro urbano in relazione ad insudiciamenti di balconi e marciapiedi" si legge nel testo.

Divieti e multe

E così il comune ha vietato "salva autorizzazione ai fini sanitari e scientifici, di alimentare i piccioni urbanizzati presenti allo stato libero su tutto il territorio cittadino, con espresso divieto di gettare sul suolo pubblico granaglie, scarti ed avanzi alimentari, ai sensi di quanto disposto dall’art. 44, comma 3 del Regolamento comunale per il benessere degli animali vigente" e "la vendita di mangime per piccioni, alle strutture ambulanti e non poste nel perimetro urbano, così’ come determinato dal vigente Regolamento Locale di Igiene". Per i trasgressori sono previste multe da 100 a 300 euro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Brianza è "vietato" dare da mangiare ai piccioni: multa da 300 euro

MonzaToday è in caricamento