rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Attualità

I 100mila ragazzi lombardi che non studiano e non lavorano

L'assessore Bolognini: "Ci piacerebbe che trovassero gli stimoli tramite regione"

“In Lombardia abbiamo oltre 100mila Neet, ragazzi che non studiano e non lavorano". A "fare i conti" è l’assessore ai giovani di regione Lombardia, Stefano Bolognini, a margine di ‘Young is future’, evento organizzato lunedì al Pirellone con under 35 lombardi in una serie di incontri su tutto il territorio.

"Dobbiamo aiutarli a trovare uno stimolo per sentirsi parte attiva della comunità", l'auspicio dell'esponente della giunta Fontana. “A noi piacerebbe che i giovani trovassero tramite regione non tanto le risorse, ma gli stimoli per sentirsi protagonisti in maniera positiva". 

Obiettivo dei vari incontri con i giovani è avviare un dibattito sui contenuti della nuova legge regionale destinata ai giovani che sarà presentata in giunta nelle prossime settimane. "Regione Lombardia - ha spiegato l'assessore - ha voluto ascoltare direttamente dai giovani quali sono i loro bisogni e le loro proposte e poi mettere in campo delle policy adeguate. Per questo la giornata di oggi, che rappresenta il culmine di questa raccolta, è così importante. La politica del confronto e dell'ascolto sono al centro della nostra azione con l'obiettivo di realizzare una Legge non solo 'per' i giovani', ma anche 'con' i giovani".

"I giovani e le nuove generazioni - ha aggiunto Bolognini - sono protagonisti di questa fase storica, dato che l'Unione Europea ha voluto dedicare proprio alle Next Generation Eu il più importante programma di investimenti mai stanziato e lo stesso Pnrr nazionale è elaborato con una prospettiva di lungo termine, che guarda ai giovani come principali interpreti. Regione Lombardia - ha concluso - ha voluto fare un passo più, proponendo la stesura di una legge regionale che sistematizzasse le varie iniziative presenti a livello territoriale e dedicate ai giovani".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I 100mila ragazzi lombardi che non studiano e non lavorano

MonzaToday è in caricamento