Venerdì, 23 Luglio 2021
Attualità

Foroni in visita agli hub vaccinali brianzoli: "Un grazie ai volontari della Protezione civile"

L'assessore regionale ha visitato gli hub di Besana Brianza e di Carate Brianza

L'assessore Pietro Foroni in visita al centro vaccinale di Carate

"Quello che abbiamo messo in piedi ha corrisposto a uno sforzo organizzativo enorme, concentrato in pochi giorni, sempre nel solco di una condizione di emergenza che per noi in Lombardia corrisponde molto spesso alla normalità. Perché in certe condizioni occorre rapidità nell'agire".

Questo il commento dell’assessore regionale alla Protezione civile Pietro Foroni al termine delle visite agli hub vaccinali di Besana Brianza e di Carate Brianza. La visita lunedì 14 giugno, seguita dall’incontro con i gruppi locali di Protezione civile che l’assessore ha ringraziato per tutto il lavoro svolto durante l’emergenza sanitaria.

"E' stato importante far combaciare tutti i pezzi di un puzzle, necessario per realizzare questa grande operazione sanitaria – prosegue -. Abbiamo lavorato tutti con grande dedizione affrontando le problematiche mano a mano che si presentavano".

Ricordando il bando approvato in Giunta la scorsa settimana che assegna 5 milioni di euro alle associazioni di volontariato, Foroni ha ribadito che con "la nuovo legge di revisione della Protezione civile vogliamo rafforzare il ruolo dei volontari, che devono avere un riconoscimento adeguato per i compiti che svolgono. Saranno previsti momenti di formazione e aggiornamento affinché la Protezione civile possa fare sempre meglio grazie alla sua forza principale, i volontari". 

Soddisfatto anche il brianzolo Alessandro Corbetta, consigliere regionale della Lega. "L'assessore Foroni – afferma Corbetta -  ha potuto toccare con mano la straordinaria efficienza di questi due hub, in cui sono state realizzate decine di migliaia di vaccinazioni. 

La visita dell'assessore è stata l'occasione per ringraziare di persona le donne e gli uomini volontari nei nostri centri vaccinali, che ogni giorno con il loro lavoro permettono il regolare svolgimento delle operazioni di vaccinazione anti-Covid. Il supporto che quotidianamente la protezione civile, gli alpini, il Cisom, i volontari civici e delle croci di soccorso stanno dando alla campagna vaccinale è fondamentale e sta contribuendo all'ottima riuscita del piano in Lombardia. La campagna vaccinale ha acceso i fari sul volontariato, che in Lombardia può già contare su numeri eccezionali, convincendo sempre più giovani a mettersi in gioco e rendersi disponibili a dare una mano per la propria comunità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foroni in visita agli hub vaccinali brianzoli: "Un grazie ai volontari della Protezione civile"

MonzaToday è in caricamento