Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Cavenago di Brianza

Armati di taglierino rapinano una banca e fuggono con 100mila euro: arrestati

Il colpo lo scorso 25 agosto a Cavenago Brianza. In manette anche un latitante

Hanno fatto irruzione in banca armati di taglierino, hanno legato i polsi degli impiegati, si sono impossessati di 100mila euro e sono fuggiti via. I carabinieri del Nucleo Investigativo di Monza ora hanno stretto il cerchio attorno ai responsabili della rapina avvenuta lo scorso 25 agosto a Cavenago Brianza, dando esecuzione a due ordini di custodia cautelare in carcere nei confronti dei malviventi. In manette sono finiti Ivano Moccia, 39enne savonese, già detenuto nel carcere di Opera (MI) e condannato a 21 anni di reclusione per altri colpi e Maurizio De Luca, pregiudicato milanese 40enne.

Il primo dei due banditi al momento della rapina era latitante in quanto lo scorso 23 luglio, durante un permesso premio, si era allontanato dal penitenziario e, ritornato in libertà, ha commesso alcuni colpi presso istituti di credito di Milano, in rapida successione, con i quali ha finanziato la propria latitanza. Le indagini condotte dai Carabinieri, coordinate dal dottor Marcello Musso della Procura meneghina, hanno permesso di contestare la commissione di alcune rapine da parte del ricercato, che ha sempre agito a volto scoperto servendosi di un taglierino.

L’accurata analisi dei filmati delle telecamere di sorveglianza ha consentito di identificare il rapinatore allontanatosi dal carcere di Opera e gli accertamenti sull'auto usata dai malviventi per la fuga hanno condotto direttamente al complice milanese che, nella sua abitazione, nascondeva ancora 8 mila euro, probabile parte del bottino.

Di fronte alle evidenze raccolte dai Carabinieri i due hanno ammesso le proprie responsabilità. Al momento dell’arresto il latitante è stato sorpreso mentre stava per mettersi in viaggio a bordo di un'utilitaria con altre tre persone e 36mila euro in contanti nascosti all'interno di alcune valigie.

Il rapinatore è stato accompagnato a “San Vittore” e dovrà rispondere di evasione, rapina aggravata e possesso di documenti falsi. 

foto2-2-3

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Armati di taglierino rapinano una banca e fuggono con 100mila euro: arrestati

MonzaToday è in caricamento