Cronaca Villasanta

Omelia con polemiche a Villasanta durante la messa di Natale

"Babbo Natale è solo un ciccione ubriacone". I fedeli perplessi dalle parole di Don Ferdinando Mazzoleni

Si è scagliato contro Babbo Natale perché è diventata una figura simbolo del consumismo commerciale del Natale che distrae dal vero protagonista, Gesù Bambino.

Ma a far parlar di sé i giornali di tutta Italia il giorno di Natale non è stato nessun vegliardo con il vestito rosso e un sacco pieno di doni. Ad attirare l’attenzione dei media nazionali per le sue curiose considerazioni riguardo a Babbo Natale è stato, involontariamente, proprio lui, Don Ferdinando Mazzoleni, sacerdote di Villasanta.

Durante la messa della Vigilia di Natale il prete ha criticato fortemente la figura simbolo per i bambini del Santo giorno definendo Babbo Natale “un ciccione ubriacone inventato dalla Coca Cola per simboleggiare il consumismo durante feste che un tempo erano considerate sacre".

La notizia è stata riportata per prima dal quotidiano Il Giorno e dalle pagine della testata è rimbalzata sugli altri giornali e soprattutto su Facebook, dove si è scatenata l’accesa polemica tra sostenitori e detrattori delle idee di Don Mazzoleni.

"Quel personaggio creato dalla pubblicità, svuota il giorno in cui si festeggia la nascita di Gesù, del suo significato religioso. Si pensa troppo al consumismo per colpa sua, lasciando i riti religiosi in secondo piano" ha spiegato il sacerdote provando a placare le polemiche.

Il dibattito sulla figura di Babbo Natale quest'anno è stato vivo in Brianza anche grazie alle polemiche suscitate da una creazione esposta in piazza a Cesano Maderno che ritrae l'icona simbolo della Festa in una veste anticonvenzionale con una sigaretta in bocca e un teschio in mano. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omelia con polemiche a Villasanta durante la messa di Natale

MonzaToday è in caricamento