Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Brugherio / via Eden Fumagalli

Candy: “Niente premi per salvare 25 posti”. I sindacati rifiutano la proposta

L'azienda ha chiesto a tutti i dipendenti di rinunciare a quattordicesima e premi di produzione fissi in cambio del "salvataggio" di 25 posti di lavoro.

BRUGHERIO - I rappresentanti sindacali di Candy hanno incontrato a Roma i vertici dell’azienda di elettrodomestici e i funzionari del Ministero dello Sviluppo Economico.

Sul tavolo ovviamente la questione del rischio “taglio” per 170 lavoratori delle sedi brianzole di Brugherio e Santa Maria Hoè.

L’azienda ha avanzato la sua proposta che consiste nella richiesta di rinuncia alla quattordicesima e nell’accettazione di premi di produzione variabili. In cambio i dirigenti si impegnano a salvare 25 posti di lavoro.

Non si è arrivati all’accordo perché l’obiettivo dei sindacati è salvare tutti i posti di lavoro.
Il prossimo passo è per il 2 luglio con la richiesta da parte dei sindacati del contratto di solidarietà che scongiuri i licenziamenti annunciati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Candy: “Niente premi per salvare 25 posti”. I sindacati rifiutano la proposta

MonzaToday è in caricamento