rotate-mobile
Cronaca Seregno

Carabinieri e Guardia di Finanza in comune a Seregno per acquisire altri documenti

Nella mattinata di giovedì

I carabinieri e i militari della Guardia di Finanza giovedì mattina sono tornati in comune a Seregno. 

Le forze dell'ordine sono intervenute nella sede del municipio su disposizione della Procura di Monza per acquisire documentazione e atti relativi alla maxi inchiesta in corso che ha portato alla luce presunte infiltrazioni all'interno dell'amministrazione dell'ente che hanno portato all'arresto per corruzione del sindaco Edoardo Mazza, responsabile secondo l'accusa di aver favorito gli interessi del costruttore Antonino Lugarà, vicino a personalità legate agli ambienti della 'ndrangheta, in cambio di sostegno alle elezioni.

In seguito allo scandalo che ha travolto la città a Seregno i consiglieri hanno presentato in blocco le dimissioni, la giunta è caduta e il consiglio comunale è stato sciolto. A Seregno il prefetto ha inviato il commissario Antonio Cananà: sarà lui a guidare l'ente in questa fase transitoria fino alla prossima tornata elettorale. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabinieri e Guardia di Finanza in comune a Seregno per acquisire altri documenti

MonzaToday è in caricamento