Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Natale, sequestrate 21 tonnellate di carne e pesce per i ristoranti

Controlli di Nas e Asl in vista delle festività. Sotto sequestro sono finiti 200mila euro di cibo etnico pronto ad essere consegnato nei ristoranti

Il carico era arrivato in Grecia dall’estremo Oriente. Da lì, era sbarcato nel porto di Brindisi. Quindi, a bordo di un tir aveva finito il suo lunghissimo viaggio in un capannone di una ditta di import-export extra Unione Europea della provincia milanese. Il tutto, senza certificazioni né documenti che ne rendessero possibile individuarne la provenienza o la tracciabilità.

I carabinieri del Nas di Milano e l’Asl meneghina hanno posto sotto sequestro ventuno tonnellate di carne e pesce importati illegalmente nel territorio nazionale. I controlli dei militari, che sono stati intensificati in vista delle festività natalizie, hanno permesso di trovare e “bloccare” le derrate alimentari che avevano un valore complessivo di oltre duecentomila euro. Carne e pesce, secondo quanto ricostruito dai carabinieri, erano pronti ad essere distribuiti ai tanti ristoranti etnici di Milano e delle province lombarde, nonostante la totale assenza di documenti e il rischio concreto - come informano i carabinieri - che potessero essere “potenzialmente pericolosi per la salute pubblica”.

Il legale rappresentate della ditta di import-export è stato denunciato alla competente autorità giudiziaria per importazione e commercializzazione di prodotti alimentari di origine animale provenienti dall’estremo Oriente e commercio di sostanze alimentari pericolose per la salute pubblica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale, sequestrate 21 tonnellate di carne e pesce per i ristoranti

MonzaToday è in caricamento