Cocaina, ecco il call center della droga in Brianza: arrestato un altro spacciatore

E' finito in manette poche ore dopo la fine della conferenza stampa tenuta in Questura

E' finito in manette poche ore dopo la fine della conferenza stampa tenuta in Questura un altro sospettato della maxi operazione "Viale" condotta dalla Squadra Mobile di Lecco.

Nel pomeriggio di giovedì 27 settembre, il personale della polizia di Stato facente parte della Sezione antidroga della Squadra Mobile di Lecco, dopo lunghe ricerche è riuscito a scovare uno degli indagati dell’operazione “Viale 2017” colpiti dalla misura della custodia cautelare in carcere, che era sfuggito alle ricerche nell’operazione di mercoledì 26 settembre.

«Pronto? Mi serve della cocaina»

Lo spacciatore, identificato con il nome di Matteo Kthupi, classe 1995, italiano di origine albanese, aveva dato il via all’indagine dopo essere stato sorpreso nel maggio 2017, nel comune di Olginate, con ventuno dosi di cocaina e settecento euro in banconote di piccolo taglio.

Da lì il GIP del Tribunale di Lecco, su richiesta del Pubblico Ministero Dott.ssa Zannini, aveva concesso le intercettazioni telefoniche cha avevano portato ai già noti sviluppi investigativi.

Proseguono le ricerche degli altri catturandi, mentre l’arrestato è stato tradotto in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La dea bendata bacia la Brianza: con un Gratta e Vinci porta a casa 20 mila euro

  • Ospedale di Vimercate "al collasso", NurSind: "Di notte solo 2 infermieri per 53 malati"

  • Dramma ad Agrate Brianza, trovato senza vita in un campo un uomo di 34 anni

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Marito e moglie, sposati da oltre 60 anni, muoiono di covid lo stesso giorno a Monza

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

Torna su
MonzaToday è in caricamento