Violenza e botte alla compagna per tre anni, cinquantenne in carcere

L'uomo è finito in manette su esecuzione di una misura cautelare a Concorezzo

Tre anni di botte, minacce, vessazioni psicologiche e violenze. Un incubo silenzioso vissuto tra le mure domestiche a subire le percosse e i maltrattamenti del convivente.

A mettere fine a questa triste storia sono stati i carabinieri della compagnia di Monza che a Concorezzo hanno arrestato un uomo italiano di cinquantasette anni, F.G., con precedenti penali. 

Il cinquantasettenne è finito in carcere su esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal tribunale di Monza. A far scattare l'arresto sono state le indagini dei militari monzesi che hanno portato alla luce un contesto di violenze e maltrattamenti che andava avanti da almeno tre anni. In più occasioni la donna, compagna convivente del violento, era finita in ospedale e aveva dovuto fare ricorso alle cure mediche del pronto soccorso.

L'uomo ora si trova in carcere a Monza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

Torna su
MonzaToday è in caricamento