Depuratore di San Rocco, countdown iniziato per la fine del cantiere

Gli interventi dovrebbero concludersi entro il 31 luglio 2016. Installati i display luminosi in città per il conto alla rovescia. Boerci: "L'obiettivo è coinvolgere cittadini e istituzioni nella riqualificazione di un'opera complessa"

Uno dei totem Brianzacque presenti in città

Una corsa contro il tempo per coprire le vasche del depuratore di San Rocco e porre fine al problema dei miasmi che da tempo assediano il quartiere. Un impegno per rispettare il cronoprogramma e le aspettative dei cittadini senza ritardi e coinvolgere anche gli abitanti nel cambiamento.

Brianzacque ha dato ufficialmente il via al conto alla rovescia per la copertura delle vasche al depuratore di San Rocco. Il countdown voluto dall’azienda per indicare ai cittadini e ai residenti della zona, quanti giorni e ore li separano dalla conclusione dei lavori ha preso il via mercoledì. Le apparecchiature sono entrate in funzione nella tarda mattinata quando l’iniziativa, alla presenza del Presidente di BrianzAcque, Enrico Boerci, del Sindaco di Monza, Roberto Scanagatti, del consigliere delegato all’Ambiente della Provincia di Monza e Brianza, Pietro Virtuani e del sindaco di Brugherio, Marco Troiano, è stata illustrata in una conferenza stampa.

I contatori luminosi sono tre: uno è posizionato in piazza Gabriele D’Annunzio, al quartiere San Rocco mentre gli altri due hanno trovato posto all’interno dell’azienda dell’idrico locale, uno dei quali visibile da viale Enrico Fermi.

“BrianzAcque – ha spiegato il Presidente, Enrico Boerci - è impegnata perché la ristrutturazione un’ opera pubblica così rilevante, in grado di eliminare il problema degli odori, fonte di disagio per gli abitanti del quartiere, avvenga nei tempi prestabiliti sotto il diretto monitoraggio dei cittadini, dimostrando quanto anche un’azienda pubblica come la nostra possa essere trasparente, efficiente e credibile”. Il termine dei lavori per il “Cantiere che cambia il quartiere” è previsto per il 31 luglio 2016 e, a cantiere concluso, il tris di “calcolatori” sarà azzerato per poi ripetere la medesima operazione sulla seconda vasca, quella di dimensioni più ridotte, da “sigillare” entro febbraio 2017.

Per coinvolgere tutti i cittadini in questo importante progetto di ammodernamento Brianzacque oltre all’installazione dei display ha dedicato uno spazio al countdown anche sul proprio sito così che tutti possono seguire in tempo reale lo stato di avanzamento degli interventi. “BrianzAcque ha mantenuto l’impegno preso con uno sforzo straordinario” ha commentato il sindaco di Monza, Roberto Scanagatti che ha aggiunto “quando i soggetti istituzionali fanno squadra, come è accaduto in questo caso, il pubblico lavora meglio”.

Per rendere partecipe la cittadinanza BrianzAcque ha inoltre ideato una serie di totem illustrativi del progetto con la raffigurazione del rendering della coppia di vasche circolari a cielo aperto, rispettivamente 60 e 52 metri di diametro che, una volta coperte, saranno le più grandi d’Italia e tra le più grandi d’Europa. Uno di questi è già stato installato e attivato sul piazzale di San Rocco accanto al countdown, mentre gli altri compariranno a breve in diversi punti strategici del centro storico di Monza.

Intanto l’attività dei cantieri procede a ritmi serrati: per quanto riguarda la copertura della vasche per il contenimento dei miasmi, in soli due mesi, è già stata costruita la nuova stazione biofiltro che tratterà l’aria aspirandola della coppia di invasi. Si è provveduto allo svuotamento della prima vasca, alla rimozione del carroponte e alla pulizia del grande bacino e al momento sono in corso i lavori di adeguamento strutturale del torrino centrale e la sistemazione del camminamento perimetrale alla vasca. Sul fronte dell’ossidazione, l’altro grande intervento che interesserà il depuratore, c’è stata la costruzione delle platee per i container adibiti allo stoccaggio dei rifiuti e per l’edificio provvisorio dove saranno installate le nuove macchine per il soffiaggio dell’aria nelle vasche di ossidazione.

Ad oggi al termine dei lavori mancano 150 giorni e una manciata di ore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

Torna su
MonzaToday è in caricamento