rotate-mobile
Cronaca Seregno

Donna si barrica in casa e minaccia di lanciarsi nel vuoto dal balcone: salvata dai carabinieri

Una trattativa di ore con il negoziatore e poi il salvataggio, con l'ingresso sul balcone insieme a un altro militare, con l'autoscala dei vigili del fuoco

Una trattativa durata ore e poi quelle parole giuste pronunciate per riuscire a farsi ascoltare da una donna e salvare una vita. I carabinieri insieme ai soccorsi del 118 e ai vigili del fuoco mercoledì pomeriggio sono intervenuti presso un condominio di Seregno dove una donna di sessant'anni si è barricata all'interno della propria abitazione e poi è uscita sul balcone - al terzo piano -, manifestando intenti suicidi.

La donna ha pronunciato diverse frasi confuse, facendo intendere di volersi lanciare nel vuoto. E sono state numerose le segnalazioni pervenute alla centrale operativa dei carabinieri che sono giunti sul posto in pochi istanti insieme al negoziatore del comando provinciale dell'Arma, ai pompieri e alle ambulanze inviate dall'Azienda Regionale Emergenza e Urgenza.

La trattativa con il negoziatore e il salvataggio

A entrare in contatto con la signora è stato il negoziatore dei carabinieri che ha iniziato un dialogo con la donna, riuscendo a ottenere la sua fiducia. Poco prima delle 19, dopo una incessante trattativa condotta da terra, il negoziatore e un altro militare, sono saliti sul cestello elevatore di uno dei mezzi dei vigili del fuoco e hanno raggiunto il balcone, avvicinandosi. E poi approfittando di un attimo di distrazione della donna, dopo una decina di minuti, sono saltati sul terrazzo, riuscendo a mettere la signora in sicurezza e a salvarla. La signora alla fine è stata accompagnata in ambulanza in codice giallo al pronto soccorso dell’ospedale di Vimercate.

suicidio carabinieri-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna si barrica in casa e minaccia di lanciarsi nel vuoto dal balcone: salvata dai carabinieri

MonzaToday è in caricamento