Cronaca

Edo continua a combattere, i brianzoli a donare: oltre 7mila euro per il piccolo "guerriero"

Sono oltre 7.600 i fondi raccolti dal gruppo Facebook "Sei di Monza se..." per aiutare la famiglia del bambino ricoverato al San Gerardo e che sta lottando per sconfiggere la leucemia. Tutto era partito grazie a un post sui social, oggi Edo e i suoi cari sono stati "adottati" dai figli di Teodolinda

Edo, piccolo guerriero, sta lottando dal letto dell’ospedale. Accanto  mamma e papà, fuori uno stuolo di sconosciuti sostenitori che fanno il tifo per lui, e che in poche settimane hanno messo mano al portafoglio per alleggerire i suoi genitori del peso economico di questa battaglia.

Sono ben 7.653 gli euro raccolti dal gruppo “Sei di Monza se…” grazie alla raccolta fondi attraverso PostaPay e le scatole dislocate in diversi negozi di Monza e provincia.

Edo ormai è diventato un piccolo brianzolo a tutti gli effetti: 4 anni e mezzo, vive con mamma, papà e fratellino in un paese al confine con la Svizzera. Alla fine del 2020 una corsa all’ospedale San Gerardo di Monza dove gli viene diagnosticata una forma molto grave di leucemia. Lo attende un lungo percorso di cura che lo obbliga a trasferirsi a Monza. Una richiesta di aiuto sulla rete per trovare un piccolo appartamento in affitto nei pressi dell’ospedale, poi la raccolta fondi per aiutare la famiglia a sostenere le spese.

“Abbiamo superato ogni più rosea aspettativa – spiega Lorena Giovenzana, amministratrice del gruppo Facebook “Sei di Monza se…” -. Dall’importo vanno detratti 900 euro, cifra già bonificata come contributo al canone di affitto per i mesi passati”.

Mentre i brianzoli donano, Edo si sta impegnando per sconfiggere la leucemia, una battaglia molto difficile ma dove il piccolo si sta distinguendo per coraggio e determinazione. Nei giorni scorsi la sua mamma ha pubblicato un lungo post di ringraziamento con le immagini sorridenti di Edo. Un lungo grazie ai monzesi, ai brianzoli, ai gruppi Facebook “Sei di Monza se…” e “Sei di Villasanta se…” , ai medici, agli infermieri, al Comitato Maria Letizia Verga e soprattutto a chi, pur non conoscendoli, ha preso a cuore la loro storia e gli ha “adottati” in questo difficile momento.

“Edo prosegue le sue cure – scrive -. Sono toste. È coraggioso, bravo, e sopporta con molta dignità tutte le prove. Ci sono momenti difficili, ma anche soddisfazioni. Ogni giorno speriamo e preghiamo che tutto prosegua bene. Perché i bambini hanno diritto di ridere, di giocare, di divertirsi e lui ogni giorno lotta per rimanere semplicemente un bambino”.

Intanto i brianzoli non mollano. Visto l’importante importo raccolto il gruppo Facebook “Sei di Monza se…” ha deciso di alleggerire completamente la famiglia del peso dell’affitto mensile provvedendo a bonificare 900 euro al mese fino alla totale estinzione del denaro raccolto.
“Un ringraziamento speciale va ai City Angels di Monza – conclude Lorena Giovenzana – Quando chi necessita di fondi per le proprie attività, decide di devolvere le offerte dei propri volontari per contribuire alle necessità di un bambino, il mondo diventa un posto migliore”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edo continua a combattere, i brianzoli a donare: oltre 7mila euro per il piccolo "guerriero"

MonzaToday è in caricamento