I funerali di Giorgio Erba mercoledì mattina nel Duomo di Monza

Mentre l'ultimo saluto al giudice fallimentare Fernando Ciampi e all'avvocato Claris Appiani si terrà nel Duomo di Milano e a celebralo sarà l'arcivescovo Angelo Scola, la funzione funebre di Giorgio Erba invece si terrà a Monza

Giorgio Erba

Nessun funerale di Stato per Giorgio Erba, il sessantenne ucciso giovedì scorso nella strage al Tribunale di Milano per mano del suo ex socio Claudio Giardiello.

La cerimonia funebre si terrà mercoledì mattina a Monza, in Duomo, alle 10.45. A Giorgio Erba, caduto vittima della follia omicida dell'imprenditore brugherese fallito, è toccata la stessa sorte del giudice fallimentare Fernando Ciampi, freddato dalla pistola dell'uomo nel suo studio nel Palazzo di Giustizia milanese, e dell'avvocato Alberto Claris Appiani.

Mentre a Milano alle 16 sarà l'arcivescovo Angelo Scola a celebrare i funerali solenni delle altre due vittime, la famiglia di Erba ha fatto una scelta diversa, optando per un funerale privato.

Erba, sessant’anni, era nella stessa aula dell’assassino perché i due erano imputati insieme nel processo per bancarotta fraudolenta sul fallimento della società edilizia Magenta S.r.l.

Il 57enne ha colpito Erba con un colpo di pistola: inutile per lui un intervento d’urgenza al policlinico di Milano. E’ morto pochi minuti dopo la sparatoria. 

Lunedì si è tenuto nel carcere di Monza l'interrogatorio del killer davanti al gip Patrizia Galucci e al pm Franca Macchia: l'uomo si è avvalso nuovamente della facoltà di non rispondere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • Dal sogno reale alle bollette non pagate: favola senza lieto fine per la Reggia di Monza

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

Torna su
MonzaToday è in caricamento