Micron, fumata nera al Ministero per lo Sviluppo Economico

L'incontro tra la multinazionale americana che ha avviato una procedura di licenziamento collettivo per 419 dipendenti e le parti sociali a Roma si è concluso con un nulla di fatto e la seduta sarà riaggiornata al 7 aprile

L'annuncio su ebay

Fumata nera per l’appuntamento al Ministero per lo Sviluppo Economico di martedì su quello che è ormai noto come caso Micron.

Il 21 gennaio l’azienda ha annunciato il licenziamento collettivo di 419 lavoratori, pari al 40% dei lavoratori e da qual giorno i dipendenti non hanno smesso di cercare soluzioni per difendere il proprio posto.

Scioperi, manifestazioni, appelli e mobilitazioni sono serviti a non spegnere i riflettori sulla vicenda fino a che gli ingegneri e i matematici della multinazionale hanno giocato la carta della provocazione attraverso la pubblicazione di un annuncio dove le eccellenze, diventate eccedenze, si sono messe in vendita sul sito di compra-vendita più conosciuto al mondo.

La trovata ha subito fatto notizia ma mentre i giornali ne parlavano al Ministero Economico ancora una volta le parti non sono arrivate a una soluzione e la seduta è stata riaggiornata al 7 aprile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento