Cronaca

Accoltella il fidanzato della ex: 28enne pugliese condannato a 6 anni

L'episodio risale al novembre scorso: il giovane ha fatto irruzione nella casa della fidanzata ferendo il suo rivale con un fendente all’addome. Per lui il gup di Monza ha deciso la condanna a 6 anni di reclusione

Sei anni di reclusione per un 28enne pugliese residente a Pisa che il novembre scorso ha accoltellato e picchiato il nuovo compagno della ex fidanzata, una ragazza sua coetanea di Lissone. Il giudice per le indagini preliminari, dopo un processo abbreviato, ha comminato sei anni per  tentato omicidio, stalking e violazione di domicilio, nonostante il pm titolare delle indagini ne avesse chiesti dieci. Le due vittime avevano invece preferito ritirare le denunce a carico dell’imputato.

I FATTI - Come in molto casi analoghi la causa che ha scatenato la follia è una storia finita male. Una storia durata poco, appena lo spazio di quattro mesi, che era stata troncata proprio dalla ragazza. Lui non si da pace. Le telefona in continuazione, a tutte le ore del giorno e della notte. Il sospetto che lei abbia un altro è più forte di tutto. Così un giorno di novembre, due mesi dopo la fine della loro storia, prende il treno e si presenta a casa della sua ex. Sulla porta trova ad attenderlo il suo rivale. Il giovane tira fuori un coltelloe gli sferra un colpo dritto all’addome. Poi lo continua a picchiare rompendogli un dente e provocandogli tumefazioni in tutto il corpo, fino all’arrivo dei Carabinieri avvertiti dalla ragazza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltella il fidanzato della ex: 28enne pugliese condannato a 6 anni

MonzaToday è in caricamento