rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Cronaca / Lissone

Il ladro che ruba la consolle ai dj autistici: "Restituiscici gli strumenti per realizzare il nostro sogno"

L'appello dei ragazzi al ladro

Un sogno che si infrange per i ragazzi di AutPop, lo speciale progetto che durante il fine settimana del Gran Premio ha visto i ragazzi autistici di FacciaVista e i ragazzi Down della cooperativa Il Veliero lavorare alla consolle facendo ballare e divertire centinaia di persone.

Il fatto è accaduto nella giornata di oggi, lunedì 11 settembre, quando a uno degli insegnanti del corso è stata rubata tutta la strumentazione. Una pausa pranzo in un ristorante di Lissone e poi all’uscita la brutta sorpresa. Gli avevano rotto il finestrino dell’auto e gli avevano rubato tutto il materiale che c’era: casse, equalizzatore, microfono, computer e due consolle. Materiale che sarebbe servito ai ragazzi durante le lezioni, in quel progetto che tanto li aveva conquistati ed emozionati.

“Senza questo materiale non possiamo realizzare il nostro sogno - raccontano i ragazzi di AutPop -. Noi abbiamo bisogno di quegli strumenti. Tu che li hai portati via forse non sai che per noi sono molto importanti. Ci hanno permesso di regalare sorrisi e allegria a tante persone, e ci serviranno per regalare altri momenti di gioia”. L’appelo, logicamente, è a chi ha compiuto il furto nella speranza che si metta una mano sulla coscienza e regali di nuovo questo sogno a tanti speciali dj brianzoli.

Nella mente e nel cuore degli organizzatori è ancora vivo il successo del concerto di AutPop dello scorso 3 settembre ai Boschetti Reali. Una grande soddisfazione per Matteo Perego, presidente di FacciaVista anima della manifestazione che ha visto ragazzi autistici e ragazzi con la sindrome di Down cimentarsi in questa bellissimo evento dopo aver imparato a mettersi alla consolle. Come insegnanti dj di successo. Una meravigliosa esperienza non solo per i dj speciali, ma anche i soprattutto per i loro “insegnanti” che si sono cimentati in un evento unico nel suo genere che ha arricchito umanamente i beniamini della Radio. In migliaia la sera del 3 settembre si sono recati ai Boschetti Reali regalandosi una serata di fine estate all’insegna del divertimento e del ballo. Una sorta di discoteca sotto le stelle, e i ragazzi di Aut-Pop non hanno deluso le aspettative: emozionati alla consolle hanno dato il meglio. La vittoria più grande vedere davanti a loro tantissime persone che si divertivano. Musica e luci non sono state un impedimento: tutt’altro c’è chi davvero ci ha preso gusto e che chissà magari  – dopo la straordinaria intuizione di Matteo Perego di incentivare il lato artistico e creativo di decine di ragazzi autistici - con questa esperienza alla consolle non si scopra anche qualche talento musicale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ladro che ruba la consolle ai dj autistici: "Restituiscici gli strumenti per realizzare il nostro sogno"

MonzaToday è in caricamento