menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Molte famiglie devono rinunciare al rito del trancio: arriva la pizza sospesa

L'iniziativa promossa con successo dalla Comunità Pastorale del Santo Crocifisso di Meda coinvolge diverse pizzerie. I destinatari individuati direttamente dalla San Vincenzo di Meda

Per molte famiglie la pizza è diventata un lusso. L’emergenza sanitaria in molti casi ha mandato in soffitta anche il rito della pizza del sabato sera.

A Meda si risponde con il progetto della “pizza sospesa”, iniziativa già avviata e che sta riscuotendo un grande successo, con sempre più pizzerie che rispondono all'appello. L’iniziativa è stata promossa dalla Comunità pastorale del Santo Crocefisso e coinvolge tre pizzerie medesi (La terra delle tradizioni, Mr. Pizza, Ciak Pizza). Ogni volta che viene acquistata una pizza il cliente potrà lasciare un contributo che permetterà di consegnare una pizza a chi oggi non può permettersela. Le famiglie e i single in condizioni di indigenza verranno individuati e segnalati direttamente dalla San Vincenzo de Paoli di Meda che provvederà a far arrivare il trancio o la pizza solo a chi ne ha veramente bisogno.

Quella dei pizzaioli medesi è solo una delle numerose iniziative di solidarietà che dall’inizio della pandemia vengono promosse sul territorio di Monza e Brianza. A settembre a Lesmo lo storico panificio Beretta aveva lanciato il progetto della michetta sospesa (alla quale poi a fine giornata si aggiungevano sempre pizzette, focacce e brioche rimaste invendute). Tante le iniziative di raccolta alimentari per le famiglie in difficoltà: a Monza il gruppo Facebook EasyMonza sta raccogliendo cibo e prodotti per l’igiene che vengono poi consegnati alla mensa dei poveri gestita dai frati; a San Fruttuoso per Pasqua i residenti hanno raccolto prodotti alimentari non deperibili destinati alle famiglie del quartiere che stanno vivendo un momento di difficoltà

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento