Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca

Precipita per cento metri in montagna, morta donna brianzola

L'incidente sabato pomeriggio a Campodolcino, in provincia di Sondrio a 2200 metri. L'escursionista in compagnia di altre persone stava effettuando un sopralluogo per proporre gite per gli oratori

I soccorsi

Ancora una tragedia in montagna. Una donna brianzola è morta sabato pomeriggio a Campodolcino, dopo essere caduta per un centinaio di metri durante una escursione sulle montagne della Valchiavenna. L'escursionista, 48 anni è precipitata tra l’Alpe Angeloga e il Lago Nero, a 2200 metri di quota nel territorio comunale di Campodolcino, in Valle Spluga. La settimana scorsa una 42enne di Seregno aveva perso la vita alle cascate dell'Acquafraggia.

I soccorsi

L’attivazione del Soccorso Alpino e del Sagf della Guardia di finanza da parte della centrale operativa è avvenuta intorno alle 14: nonostante il tempestivo intervento in quota dei mezzi di emergenza per la donna non c'è stato altro da fare che constatarne il decesso. Nel luogo della tragedia è giunto anche  l'elisoccorso.

Ancora da chiarire l'esatta dinamica dell'incidente. La donna - residente a Colverde, in provincia di Como - è precipitata da un salto di roccia per un centinaio di metri perdendo la vita. Secondo quanto emerso si trovava in montagna in compagnia di altri escursionisti per un sopralluogo per scegliere dei percorsi da proporre ai ragazzi degli oratori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Precipita per cento metri in montagna, morta donna brianzola

MonzaToday è in caricamento