Cronaca Concorezzo

Adelio Corno, il console ucciso in Madagascar durante una rapina

La vittima è Adelio Corno, sessantaquattrenne originario di Concorezzo. Negli anni 2000 era stato console italiano in Madagascar. E' stato ucciso durante una rapina nella sua casa sull'isola dell'oceano indiano

Di quel Paese si era innamorato. Si era trasferito lì per lavoro e poi c’era rimasto, sposando una donna del posto. 

Adelio Corno, l’ex console onorario italiano in Madagascar, originario di Concorezzo, è stato ucciso durante una rapina nella sua abitazione di Diego, sull’isola dell’oceano Indiano. 

"Un italiano che ha vissuto a lungo in Madagascar è stato ucciso domenica da quattro persone dopo aver preso un aperitivo con i suoi assassini", ha detto giovedì sera il comandante della gendarmeria Francois Rodin Rakoto in una conferenza stampa ad Antananarivo.

"Si tratta di Adelio Corno, nato nel 1951, sposato con una malgascia, ucciso nella sua residenza di Ramena, nella città di Diego", ha aggiunto all'Afp il capo del servizio di comunicazione della gendarmeria, chiarendo che gli assalitori erano armati di coltelli.

Le indagini hanno già portato a due fermi. Si tratta, fanno sapere le autorità, di due "poliziotti licenziati nel 2014 per violazioni disciplinari”. Ad incastrare i due sono alcuni oggetti appartenenti a Corno, che sono stati trovati nelle case dei due ex agenti: un ritrovamento che, evidentemente, dà forza alla tesi della rapina. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adelio Corno, il console ucciso in Madagascar durante una rapina

MonzaToday è in caricamento