Cronaca Seregno / Via Vincenzo Bellini

Seregno, Massimo Villa sarebbe morto per cause naturali

L'uomo è stato trovato morto venerdì sera dai carabinieri e vigili del fuoco nell'abitazione che condivideva con la madre malata: è stata la donna a vegliare il cadavere per giorni

Non ci sarebbe stato nessun tentato suicidio e nemmeno un'aggressione finita male: Massimo Villa, banchiere di 52 anni, sarebbe morto per cause naturali.

A scoprire il cadavere dopo la segnalazione dei parenti che da giorni non riuscivano a mettersi in contatto con lui sono stati i carabinieri e i vigili del fuoco che si sono presentati venerdì sera intorno alle 19 nell'appartamento che l'uomo condivideva con la madre inferma in via Bellini.

In cucina, a terra, giaceva il corpo senza vita del 52enne e accanto a lui la madre malata di 85 anni.

La donna impossibilitata a chiedere aiuto e allo stremo delle forze per la mancanza di cure aveva vegliato il corpo senza vita del figlio per giorni.

Secondo le prime dichiarazioni del medico legale l'uomo sarebbe morto per cause naturali e il momento del decesso risalirebbe ad almeno tre giorni prima del ritrovamento. 

La donna è stata ricoverata all'ospedale di Desio. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Seregno, Massimo Villa sarebbe morto per cause naturali

MonzaToday è in caricamento