Mostra "La Donna, di te il dolore sia luce" alle Cucine di Villa Reale

Una suggestiva rassegna fotografica in bianco e nero dedicata alla donna e alla sua capacità di rinascere, in collaborazione con Demetra Onlus, sulla scia della giornata internazionale contro la violenza sulle donne

La presentazione della mostra

Nella suggestiva cornice della Sala Meritalia, Le Cucine di Villa Reale inaugurano, venerdì 5 dicembre alle ore 18 la mostra fotografica dal titolo “La Donna, di te il dolore sia luce”.

Per la prima volta negli spazi de Le Cucine prende forma un racconto per immagini dedicato alla donna e alla sua inesauribile forza vitale, realizzato grazie alla collaborazione di Demetra Onlus, e che si inserisce nel contesto della giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

L'esposizione, a cura di Livia Borile e Tiziana Fraterrigo di ARSin, vuole invitare a riflettere sugli abusi e le prevaricazioni che le donne sono costrette a subire ogni giorno, anche nel nostro paese, dove la violenza sulle donne è una piaga sociale e culturale che l’ONU ha segnalato come problema grave da valutare e risolvere: 179 i femminicidi in Italia nel 2013, in pratica uno ogni due giorni, fenomeno in crescita rispetto agli anni precedenti e spaventosamente legato al contesto domestico o sentimentale (ben 7 casi su 10).

Su questi sconvolgenti presupposti, la rassegna mira a lanciare un messaggio nuovo e positivo, con particolare attenzione al riscatto sociale delle vittime di violenza.

Protagonista la donna, non più vittima abbattuta e ferita, ma eroina che trova in se stessa la forza di risollevarsi, per riappropriarsi della sua vita, combattendo le paure, la brutalità e la ferocia con tutta la bellezza e la determinazione di cui è capace.

Rocco Carnevale, Marcella Cicchino, Denise Cremoli, Rosita Delfino, Massimiliano Marchese, Paola Mischiatti, Debora Morelli, Patrizia Moretti, Giancarlo Petroni, Lara Zanardi sono gli artisti, provenienti da tutta Italia, capaci di dare vita ad intensi ritratti femminili restituendone abilmente sia il lato seduttivo e fiero, sia quello più fragile e delicato.

Ad affiancare le atmosfere oniriche degli scatti fotografici, spicca un'inedita opera pittorica del brillante artista brianzolo Gianni Corrado, che utilizza l’acrilico nei toni del rosso, del nero e del bianco.

Un nuovo appuntamento tutto al femminile per Le Cucine di Villa Reale, che attraverso immagini toccanti nei toni suggestivi del bianco e nero, punta ad esaltare il valore della memoria, l'orgoglio e la consapevolezza del grande contributo che le donne possono e vogliono dare alla società, nel mondo del lavoro e nella quotidianità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La mostra è aperta da sabato 6 a domenica 14 dicembre, dal martedì alla domenica, dalle ore 9 alle ore 24.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento