'Ndrangheta, 59 persone in manette: appalti truccati, estorsione e droga

L'operazione ha visto impegnati circa quattrocento militari dell'Arma in tutto il territorio nazionale

Frame dal video dei carabinieri del Comando provinciale di Milano

Cinquantanove persone sono finite in manette a conclusione di un’inchiesta coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia.

Un duro colpo è stato inferto dalla giustizia nei confronti della cosca ‘ndranghetista Libri - De Stefano - Tegano, originaria di Reggio Calabria, attiva ed operante nel capoluogo meneghino.

I carabinieri del Comando provinciale di Milano, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di arresto nei confronti di 59 indagati per associazione di tipo mafioso, traffico di armi, corruzione di pubblico ufficiale, estorsione, associazione finalizzata al traffico internazionale illecito di sostanze stupefacenti.

Guarda il video.

L’operazione, che ha visto impegnati circa quattrocento militari dell’Arma in tutto il territorio nazionale, ha consentito di acquisire gravi e significativi elementi di responsabilità in relazione alle moderne modalità di infiltrazione nel settore economico-imprenditoriale della Lombardia, riuscendo in particolare a fornire ad imprenditori locali una “protezione totale”, utilizzando in diverse episodi le modalità della estorsione - protezione.

Il gruppo riusciva anche a condizionare l’aggiudicazione di contratti di forniture e prestazioni d’opera, anche con forme di corruttela di pubblici ufficiali. Tra le altre attività illecite c'era la gestione di una consistente attività di traffico internazionale di sostanze stupefacente del tipo cocaina, hashish e marijuana, al fine di accrescere il potere economico della cosca.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra gli arrestati un carabiniere, un ex poliziotto e svariati imprenditori, che si erano rivolti al clan per farsi aiutare a esigere crediti e poi erano diventati di fatto parte dell'organizzazione. Emblematico il caso di due imprenditori entrambi arrestati: uno aveva un credito sull'altro ed entrambi si erano rivolti alla 'ndrangheta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Sono positivo e sintomatico/asintomatico: regole per la quarantena in Lombardia

  • Nasce il Marketplace di Seregno, la risposta dei negozianti seregnesi alle vendite online

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento