Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca Arcore

Imprenditore di Lesmo ucciso nella sua azienda: ecco chi era Luca Tromboni

I militari che indagano escludono l'ipotesi della rapina finita male: è sempre più giallo sull'omicidio di Luca Tromboni, l'imprenditore brianzolo ucciso venerdì mattina

E' stato ucciso tra le 23.30 di giovedì e le 5.55 di venerdì. A trovare il cadavere a terra, in una pozza di sangue, all'interno della ditta di famiglia è stata la madre Angelina, di 75 anni. La donna, che abita proprio accanto allo stabilimento, è anche l'ultima ad averlo visto in vita. La salma presentava due grosse ferite, una sulla testa, e una nell'addome. Presumibilmente colpi di arma da fuoco, anche se dopo il primo rilievo, i militari non hanno rinvenuto i bossoli. 

Sono questi i punti certi sull'omicidio del 50enne Luca Tromboni avvenuto all'interno del capannone della Tromboni srl, la ditta fondata dal padre di origine romane nel '67, in via Brenta a Rozzano. L'uomo, sposato e padre di un ragazzino di 15 anni, viveva con la famiglia ad Lesmo ma ogni giorno andava a lavorare nella ditta che dirige insieme al fratello maggiore, Sandro. 

Non aveva alcun tipo di precedente penale e dalle prime indiscrezioni sembra che anche con l'azienda (che produce viti e bulloni) le cose andassero per il verso giusto. I carabinieri del Nucleo investigativo al momento escludono anche la rapina: l'uomo aveva con sé tutti gli effetti personali e dall'azienda non è stato portato via nulla, apparentemente.

Che cosa sia successo in quelle ore notturne resta un mistero. La madre, una volta sveglia, è andata nella ditta per controllare se il figlio fosse lì e si è ritrovata davanti una scena da film splatter. Si aspetta l'autopsia ma intanto i militari stanno sentendo i famigliari, gli amici e gli oltre 15 dipendenti della società per cercare di dipanare la matassa di quello che per ora resta un vero e proprio giallo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditore di Lesmo ucciso nella sua azienda: ecco chi era Luca Tromboni

MonzaToday è in caricamento