Imprenditore di Lesmo ucciso nella sua azienda: ecco chi era Luca Tromboni

I militari che indagano escludono l'ipotesi della rapina finita male: è sempre più giallo sull'omicidio di Luca Tromboni, l'imprenditore brianzolo ucciso venerdì mattina

E' stato ucciso tra le 23.30 di giovedì e le 5.55 di venerdì. A trovare il cadavere a terra, in una pozza di sangue, all'interno della ditta di famiglia è stata la madre Angelina, di 75 anni. La donna, che abita proprio accanto allo stabilimento, è anche l'ultima ad averlo visto in vita. La salma presentava due grosse ferite, una sulla testa, e una nell'addome. Presumibilmente colpi di arma da fuoco, anche se dopo il primo rilievo, i militari non hanno rinvenuto i bossoli. 

Sono questi i punti certi sull'omicidio del 50enne Luca Tromboni avvenuto all'interno del capannone della Tromboni srl, la ditta fondata dal padre di origine romane nel '67, in via Brenta a Rozzano. L'uomo, sposato e padre di un ragazzino di 15 anni, viveva con la famiglia ad Lesmo ma ogni giorno andava a lavorare nella ditta che dirige insieme al fratello maggiore, Sandro. 

Non aveva alcun tipo di precedente penale e dalle prime indiscrezioni sembra che anche con l'azienda (che produce viti e bulloni) le cose andassero per il verso giusto. I carabinieri del Nucleo investigativo al momento escludono anche la rapina: l'uomo aveva con sé tutti gli effetti personali e dall'azienda non è stato portato via nulla, apparentemente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Che cosa sia successo in quelle ore notturne resta un mistero. La madre, una volta sveglia, è andata nella ditta per controllare se il figlio fosse lì e si è ritrovata davanti una scena da film splatter. Si aspetta l'autopsia ma intanto i militari stanno sentendo i famigliari, gli amici e gli oltre 15 dipendenti della società per cercare di dipanare la matassa di quello che per ora resta un vero e proprio giallo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Sono positivo e sintomatico/asintomatico: regole per la quarantena in Lombardia

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento