Spara mentre prova la pistola per i "botti" di Capodanno e si ferisce a un piede

Arrestato a Desio un uomo di 72 anni. Il pensionato è finito nei guai per detenzione di arma clandestina

Ferito e arrestato. E' costata cara a un uomo di 72 anni residente a Desio ma originario della provincia di Agrigento la "prova generale" per i botti di Capodanno. 

L'uomo ha accidentalmente sparato un colpo di pistola mentre maneggiava un'arma, forse per vedere se funzionava in attesa di utilizzarla per i botti di San Silvestro, ma si è ferito a un piede. Probabilmente la scarsa familiarità con quell'arma, con matricola abrasa, che forse deteneva in casa per conto di qualcun altro, lo ha tradito e fatto finire nei guai.

Come riferisce il Corriere della Sera, nell'abitazione del 72nne sono arrivati i carabinieri della compagnia di Desio, allertati probabilmente da qualche residente che aveva udito lo sparo. Nei confronti dell'uomo è scattato l'arresto per detenzione di arma clandestina. La pistola è stata sequestrata e il 72enne è stato processato per direttissima nella giornata di Santo Stefano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per l'uomo sono stati disposti gli arresti domiciliari ma i carabinieri ora stanno concentrando le indagini sull'arma, che è stata inviata al Ris per effettuare gli accertamenti balistici per capire se la pistola sia stata utilizzata o meno in qualche azione criminale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va al cinema, due ore dopo la trova "sventrata" e senza volante

  • Gita da Monza, una giornata a bordo del Treno del Foliage per vivere la magia dell'autunno

  • Coronavirus, boom di casi a Monza e Brianza (+180): nuovi ricoveri al San Gerardo

  • La "gardella hash", la nuova potentissima droga sequestrata a Monza

  • "Stop a spostamenti e attività dalle 23 alle 5 in Lombardia": la proposta al governo

  • Il coronavirus torna a far paura: "Situazione può diventare esplosiva, adesso Monza rischia"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento