rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Rapine e aggressioni, arrestati tre membri della baby gang "20061"

Le indagini dei carabinieri del Comando provinciale di Milano: i tre hanno tra i 16 e 17 anni

Dopo una violenta rapina contro un 33enne, picchiato a sangue per un cellulare, un paio di cuffie e un pc, sono iniziate le indagini che hanno portato i carabinieri sulle loro tracce. Sono tre giovanissimi e fanno parte della baby gang "20061", ovvero il cap di Carugate (Milano) con il quale si identificavano in rete. Venerdì mattina, i militari che li hanno individuati dopo mesi di analisi di dati e testimonianze hanno bussato alle porte delle loro case a Brugherio (Monza e Brianza) e Carugate appunto. I tre, tutti italiani tra 16 e 17 anni, sono stati arrestati. 

L'ordinanza di custodia cautelare - due in carcere e una con l'obbligo di permanenza a casa - è stata emessa dal gip presso il Tribunale per i minorenni di Milano. I membri della gang sono accusati a vario titolo di rapine aggravate in concorso, lesioni personali, violenza o minaccia a pubblico ufficiale, danneggiamento e porto di armi od oggetti atti a offendere. 

A indirizzare l'attenzione dei carabinieri della Stazione Carugate e della Sezione operativa della Compagnia di Pioltello verso il trio è stata una rapina. Era il 21 ottobre 2021, a Carugate, un 33enne che rincasava venne minacciato e malmenato con pugni al volto da tre ragazzini. Nel giro di nulla, il trio è poi "sparito" col bottino: smartphone, cuffie e computer portatile. Da quel episodio, grazie alle testimonianze raccolte e alle telecamere di videosorveglianza di vari esercizi commerciali, la strada verso i tre è stata tracciata.

Nei vari profili social dei ragazzini - insieme ad altri accomunati da un nickname con l'identificativo "20061" - c'era la "chiave": sono stati riconosciuti da una parte delle loro vittime. Sì, vittime, perché alla baby gang sono collegati altri 8 episodi. Per i carabinieri del Comando provinciale i ragazzini fermati si dedicavano in maniera sistematica alla commissione di reati contro la persona e contro il patrimonio nel territorio comunale carugatese. 

Per i carabinieri di Pioltello, guidati da Francesco Berloni, i tre adolescenti sono coinvolti, a vario titolo, in 9 distinti episodi tra ottobre e dicembre 2021. Ovvero tre rapine aggravate, tre violente aggressioni anche nei confronti di una guardia particolare giurata e di un sottufficiale della guardia di finanza, due danneggiamenti e un episodio di minaccia a pubblico ufficiale (davanti a una pattuglia dei carabinieri, si erano dati alla fuga minacciando i militari). Sempre reati sempre molto efferati che creavano particolare allarme sociale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapine e aggressioni, arrestati tre membri della baby gang "20061"

MonzaToday è in caricamento