Senzatetto scaglia sassi contro le vetrate del comune a Desio: denunciata

La donna era stata vittima di una aggressione qualche giorno fa

La scorsa settimana era stata vittima di una aggressione e rapinata mentre dormiva sotto i portici del comune a Desio. Nella notte invece ha scagliato alcuni sassi contro le vetrate dell'ingresso del municipio cittadino.

Responsabile del danneggiamento è stata una donna senzatetto di origine algerina di 62 anni, denunciata dai carabinieri di Desio. La signora è stata vista da alcuni passanti rompere le vetrate con l'ausilio di grossi sassi e poco dopo sul posto sono arrivati i carabinieri. I danni maggiori si contano alle vetrate dell’ingresso del Palazzo Municipale e della Sala Consiliare.

Per motivare il gesto la 62enne non ha fornito alcuna spiegazione alle forze dell'ordine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nasce il Marketplace di Seregno, la risposta dei negozianti seregnesi alle vendite online

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Sono positivo e sintomatico/asintomatico: regole per la quarantena in Lombardia

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

  • Coronavirus, impennata di contagi in un giorno in Brianza: i numeri a Monza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento