Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza Giuseppe Garibaldi

Monza, scontri in centro e quattro poliziotti feriti: pietrate tra Casapound e centri sociali

I tafferugli in pieno centro città

Sabato mattina ad altissima tensione in centro a Monza, diventato teatro di scontri avvenuti tra esponenti di Casapound e militanti dei centri sociali. 

Il "ring" è stato piazza Garibaldi, dove si stava svolgendo il classico mercato settimanale. La miccia si è accesa quando circa quaranta antagonisti sono arrivati in centro per "sfidare" Casapound che stava tenendo un banchetto per la raccolta firma in vista delle elezioni all'altezza del ponte dei Leoni. A quel punto, i poliziotti presenti avrebbero chiesto ai ragazzi del partito di estrema destra di spostarsi, ma proprio durante le fasi di spostamento è partito un fitto lancio di sanpietrini e fumogeni tra le due fazioni. 

La polizia ha risposto con qualche carica di alleggerimento e ha poi bloccato tutti i presenti. Sembra, secondo le prime notizie, che ci siano qauttro feriti tra le forze dell'ordine, tra cui un dirigente del commissariato di Monza. In totale sono quaranta le persone che sono state identificate e rischiano una denuncia per manifestazione non preavvisata mentre sedici soggetti sono già stati denunciati per rissa. 

Già venerdì sera momenti di tensione si erano registrati fuori dall'Urban Center, dove era in programma un evento - organizzato da sigle di destra - per la presentazione del libro di Gianfranco Stella "I grandi killer della Liberazione", un testo revisionista sulla Resistenza. Soltanto un grande schieramento di forze dell'ordine e polizia in tenuta antisommossa aveva evitato scontri tra sostenitori e manifestanti dei centri sociali e i "rivali". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monza, scontri in centro e quattro poliziotti feriti: pietrate tra Casapound e centri sociali

MonzaToday è in caricamento