Cronaca

Va in banca per un bonifico di 30mila euro: "Devo salvare una vita" ma era solo una truffa

Nell'istituto di credito, contattati dal responsabile insospettito per l'ingente somma che la donna voleva bonificare all'estero, sono intervenuti i poliziotti della Questura di Monza

Si è presentata in banca chiedendo di effettuare un bonifico di trentamila euro verso gli Stati Uniti. E la somma ingente, insieme alla fretta della donna - 77 anni, monzese, correntista conosciuta dell'istituto - hanno subito insospettito l'impiegato allo sportello che ha allertato il direttore della filiale Unicredit di piazza Trento e Trieste a Monza. E in banca in poco tempo sono arrivati gli agenti della Questura di Monza per verificare che non si trattasse di una eventuale truffa. 

Purtroppo è stato proprio così. La donna ha spiegato di voler spedire la cifra oltreoceano per aiutare un violinista a sottoporsi a una delicata operazione chirurgica e si è mostrata convinta del suo intento. All'arrivo dei poliziotti la signora - che ha continuato a sostenere di non essere vittima di alcun raggiro e di agire con consapevolezza - ha spiegato di aver conosciuto l'uomo tempo fa durante la visione di un concerto live in streaming su YouTube di un noto violinista. L'uomo l'avrebbe contattata e avrebbero dunque iniziato a chattare condividendo la passione per la musica su una piattaforma di messaggistica, senza mai scambiarsi effettivamente i numeri di cellulare.

La conversazione con il tempo si è fatta confidenziale e la signora già in passato aveva effettuato un bonifico di 7mila euro a favore dell'uomo per un presunto viaggio in Grecia che i due avrebbero dovuto intraprendere insieme. Dopo aver ricevuto i soldi però il violinista gli avrebbe comunicato dei sopraggiunti problemi di salute che gli impedivano di partire, dicendo di doversi sottoporre a una operazione prima di potersi mettere in viaggio per cui aveva bisogno proprio dei 30mila euro della pensionata brianzola. 

I poliziotti hanno informato il figlio della donna che li ha raggiunti in banca e ha fatto desistere la madre dall'intento, riuscendo così a impedire grazie all'intervento della polizia e alla segnalazione attenta della banca il consumarsi della truffa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Va in banca per un bonifico di 30mila euro: "Devo salvare una vita" ma era solo una truffa

MonzaToday è in caricamento