Cronaca

Truffa dei buoni sconto di Esselunga su Whatsapp, attenzione al falso messaggio

Circola parecchio un tentativo di truffa che sfrutta il marchio della catena dei supermercati. La stessa cosa per Amazon qualche settimana fa

Il falso messaggio

Circolano parecchio, nel weekend, i messaggi Whatsapp che invitano a cliccare per fantomatici giochi a premi a tema Esselunga e Amazon. Ma si tratta di truffe a cui porre la massima attenzione per non cascarci. In gergo si chiama phishing, una particolare truffa informatica mascherata da messaggio "reale" in cui si invita il destinatario a fornire dati riservati come il numero della carta di credito, cliccando su un link fraudolento.

Chi clicca sul link, infatti, viene reindirizzzato a un giochino: si viene invitati a cliccare sui pacchi dono per ottenere un buono in premio con tre tentativi a disposizione. Tutti quelli che partecipano al gioco, "miracolosamente", vincono. A quel punto l'utente è invitato a fornire alcuni dati personali per "riscuotere" il premio ed è in questa fase che scatta la truffa. Stesso copione per Amazon. 

In entrambi i casi, il concorso viene motivato dalla celebrazione di un anniversario, il settantesimo per Esselunga che, però, è stata fondata in realtà nel 1957. Ed è la stessa catena di supermercati della famiglia Caprotti ad avvertire sul proprio sito web ufficiale: «Segnaliamo - si legge - che negli ultimi giorni sono pervenute numerose segnalazioni circa la ricezione di messaggi che promettono falsi buoni spesa. Ti ricordiamo che l'invio di tali messaggi esula da ogni possibile forma di controllo da parte di Esselunga e che eventuali concorsi o operazioni a premi promossi da Esselunga vengono diffusi esclusivamente attraverso i canali ufficiali dell'azienda».

Qualche settimana fa, la stessa truffa era stata messa in piedi utilizzando il marchio di Amazon e millantando un concorso per i trent'anni dalla fondazione. Anche in questo caso, impossibile visto che Amazon è stata fondata nel 1994. E, anche in questo caso, l'azienda ha avuto modo di smentire un qualunque concorso a premi via Whatsapp legato a un qualche fantomatico anniversario. 

Che cosa fare in caso di truffa e phishing

Se si ritiene di essere incappati nella truffa occorre avvertire nel più breve tempo possibile la polizia postale bloccando eventuali carte di credito e avvertendo il proprio istituto bancario. Inoltre, se il messaggio è arrivato da una persona conosciuta, in stile "catena di Sant'Antonio", è consigliabile contattare il mittente per avvertirlo del rischio truffa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa dei buoni sconto di Esselunga su Whatsapp, attenzione al falso messaggio

MonzaToday è in caricamento