rotate-mobile
Cronaca Biassono

Indossò la divisa delle SS e pubblicò un selfie sui social: comandante dei vigili a processo

Il comandante dei ghisa di Biassono sarà processato con l'accusa di apologia di fascismo

A processo con l'accusa di apologia di fascismo. Il comandante della polizia locale di Biassono, Giorgio Piacentini, è stato rinviato a giudizio dal tribunale di Monza dopo che, nel gennaio 2017, pubblicò sul suo profilo facebook una sua foto con la divisa delle Ss, le Schutz-staffeln”, le “squadre di protezione” di memoria nazista. La prima udienza del processo è stata fissata per il 7 febbraio 2019.

La spiegazione della foto e la cancellazione

A chi gli chiedeva se quella fosse diventata la nuova divisa di servizio Piacentini aveva risposto: "Basterebbe una compagnia di queste per sistemare alcune cose”, con l’aggiunta: "Adesso la propongo al sindaco". Lo scatto era diventato virale e dopo poco più di 24 ore il comandante la rimosse dalla sua pagina Facebook. Il comandante era stato temporaneamente degradato ad agente e a gennaio 2018 è stato reintegrato dall'amministrazione comunale nelle sue mansioni di comandante.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indossò la divisa delle SS e pubblicò un selfie sui social: comandante dei vigili a processo

MonzaToday è in caricamento