"La Villa Reale diventi patrimonio Unesco", la proposta del governatore Maroni

La proposta avanzata dal presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni martedì mattina durante l'incontro per la firma dell'Accordo di Programma per la valorizzazione del complesso monumentale della Reggia e del parco di Monza

La Villa Reale di Monza

La Villa Reale, il parco di Monza e l'Autodromo patrimonio Unesco. E' questa la proposta che nella giornata di martedì il governatore di Regione Lombardia ha avanzato nel capoluogo brianzolo, dove è intervenuto al teatrino della Villa Reale per la firma dell'Accordo di programma sottoscritto dalla Regione insieme al comune di Milano e al comune di Monza per la valorizzazione del complesso monumentale che comprende la Reggia e il parco. 

"La Villa Reale, il parco e l'autodromo di Monza" - ha detto Maroni - "sono conosciuti in tutto il mondo, sarebbe un giusto riconoscimento farli diventare un sito Unesco. Quella di dopodomani sara' l'ultima riunione di Giunta con i pieni poteri, voglio sfruttarla per lanciare la costituzione del comitato per il riconoscimento di questo sito come patrimonio dell'umanità".

Insieme al presidente di Regione Lombardia, Roberto Maroni, martedì mattina a Monza sono stati presenti anche il sindaco di Monza e Presidente del Consorzio Villa Reale e Parco di Monza, Dario Allevi, il Presidente Parco Valle del Lambro, Eleonora Frigerio, il Vice Presidente e Assessore alla Casa, Housing sociale, Expo 2015 e Internazionalizzazione delle Imprese, Fabrizio Sala e il sindaco di Milano, Giuseppe Sala.

"Questo accordo mette 55 milioni, un risultato concreto molto importante, che conferma la capacita' della Regione di reperire risorse e fare buoni investimenti" ha detto Maroni. 

"Maroni non sa o finge di non sapere che il riconoscimento della Villa e del Parco come patrimonio dell'umanità è già stato negato dall'Unesco in passato a causa della presenza invasiva dell'autodromo. Sono più di 10 anni che ad ogni campagna elettorale i partiti tirano fuori questa storia... Maroni se ne faccia una ragione: il riconoscimento dell'Unesco e la presenza dell'autodromo nel Parco sono in antitesi tra loro. La botte piena e la moglie ubriaca non si possono avere" ha replicato Gianmarco Corbetta, Consigliere regionale del M5S Lombardia in risposta alla proposta avanzata a Monza dal governatore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Natale low cost: 11 idee regalo a meno di 20 euro per gli amici e la famiglia

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Concorso di Natale Esselunga: in palio 104mila spumanti e 156mila buoni spesa

Torna su
MonzaToday è in caricamento