rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Economia Brugherio / via eden fumagalli

Candy apre in Cina, ma in Italia si discute sulla cassa

Nuovo stabilimento da 35 mln di euro: produrrà 2 milioni di lavatrici all'anno. Ma in Italia lavoratori a rischio: il 17 dicembre incontro

BRUGHERIO - La Candy ha asperto un nuovo stabilimento in Cina. Lo storico marchio degli elettrodomestici ha inaugurato una nuova sede produttiva a Jiangmen, nella regione del Guangdong. Il totale dell'investimento sfiora i 35 milioni di euro, per una produzione stimata di 2 milioni di lavatrici all'anno. Intanto in Italia sono state annunciate 13 settimane di cassa integrazione.  Per il 17 dicembre è fissato un tavolo di confronto  tra azienda e lavoratori nella sede dell'Associazione Industriali di Monza e Brianza. Tema della riunione,  un confronto tecnico sulle produzioni cinesi destinate al mercato del Nord.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Candy apre in Cina, ma in Italia si discute sulla cassa

MonzaToday è in caricamento