Economia via eden fumagalli

Candy apre in Cina, ma in Italia si discute sulla cassa

Nuovo stabilimento da 35 mln di euro: produrrà 2 milioni di lavatrici all'anno. Ma in Italia lavoratori a rischio: il 17 dicembre incontro

Due milioni di lavatrici all'anno: è la produzione stimata in Cina

BRUGHERIO - La Candy ha asperto un nuovo stabilimento in Cina. Lo storico marchio degli elettrodomestici ha inaugurato una nuova sede produttiva a Jiangmen, nella regione del Guangdong. Il totale dell'investimento sfiora i 35 milioni di euro, per una produzione stimata di 2 milioni di lavatrici all'anno. Intanto in Italia sono state annunciate 13 settimane di cassa integrazione.  Per il 17 dicembre è fissato un tavolo di confronto  tra azienda e lavoratori nella sede dell'Associazione Industriali di Monza e Brianza. Tema della riunione,  un confronto tecnico sulle produzioni cinesi destinate al mercato del Nord.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Candy apre in Cina, ma in Italia si discute sulla cassa

MonzaToday è in caricamento