Fallimento Bames e Sem, nove indagati per bancarotta

Le indagini della guardia di finanza e gli avvisi di garanzia: coinvolti professionisti, manager e membri della famiglia Bartolini

Indagini per bancarotta

Avvisi di garanzia e perquisizioni per nove persone coinvolte nel fallimento della Bames e della Sem di Vimercate, dichiarate fallite tra ottobre e fine n ovembre 2013. La guardia di finanza ha effettuato indagini per capire le cause del dissesto economico e finanziario e ha finito col ricostruire i flussi di denaro in uscita, per diverse decine di milioni di euro nel corso degli anni.

Gli avvisi di garanzia per concorso in bancarotta fallimentare aggravata sono stati notificati a tre componenti della famiglia Bartolini, a tre manager di società del gruppo Bartolini e a tre professionisti del collegio sindacale della Bames, che secondo i finanzieri non avrebbero vigilato a sufficienza.

L'attenzione è concentrata soprattutto su un contratto di "lease back" (vendita di un bene e successiva riacquisizione in forma di leasing) e su un finanziamento con cui Bames ha ottenuto circa 80 milioni di euro che, secondo la ricostruzione della guardia di finanza, sono serviti per acquistare partecipazioni in altre società e per finanziare aziende del gruppo, tra cui Bartolini Progetti, Pegasus, Borghi trasporti, Fin Presto, Finema, H3 e Multivendor Service.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel corso delle perquisizioni presso i domicili dei nove indagati sono stati sequestrati diversi computer e documentazione, attualmente al vaglio degli inquirenti. Sotto la lente della procura e dei finanzieri anche altri aspetti della gestione societaria che possono aver contribuito a creare la grave situazione debitoria accumulata nel tempo dalle due aziende fallite. Ma non solo, le indagini mirano anche ad individuare eventuali illeciti patrimoni, costituiti con fondi distratti in pregiudizio dei creditori e dei dipendenti delle società.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento