Milano, per le imprese lombarde Area C è un "salasso"

Secondo la CamCom di Monza la congestion charge in centro a Milano (introdotta dal 16 gennaio) costa circa 700mila euro alla settimana alle imprese lombarde

Il sindaco di Milano Pisapia con l'assessore Maran (foto Melley)

La cosiddetta Area C è stata introdotta nel centro di Milano dal 16 gennaio. L'area (la cerchia dei bastioni) è la stessa dell'Ecopass morattiano, ma la differenza c'è e si sente: ora (a parte chi proprio non può entrare, come i benzina euro 0 e i diesel fino a euro 3) pagano tutti, indistintamente, cinque euro al giorno. Tra polemiche e ricorsi al Tar soprattutto da parte dei residenti e dei gestori di autosilos.

Chiaramente l'effetto Area C ricade soprattutto sui milanesi, ma non ci si deve dimenticare dei pendolari che ogni giorno entrano a Milano. Molti dalla Brianza. Interessante quindi, a una settimana dall'introduzione, lo studio presentato dalla camera di commercio di Monza sull'impatto della congestion charge sulle imprese.

Il 34% delle imprese lombarde (e il 44,4% di quelle brianzole) rinuncia a entrare nel centro di Milano, il 18% parcheggia fuori dal centro. E complessivamente dalle imprese milanesi e dell'hinterland arriveranno quasi 700mila euro alla settimana nelle casse di Palazzo Marino.

AREA C: LA MAPPA GRATUITA SUI GARMIN

Imprenditori lombardi spaccati in due sulla valutazione della congestion charge: contrario il 52,8%. Il 34,3% sostiene invece che, come effetto positivo, scoraggerà l'uso dei mezzi privati, mentre il 10,5% pensa che migliorerà la qualità della vita a Milano.

MARAN (ASSESSORE MOBILITA') SPIEGA AREA C

Il 18,7% degli imprenditori (pochi, tutto sommato) pensa che il ticket sia dannoso per l'economia. La percentuale sale tra gli imprenditori brianzoli (20,4%).

La maggior parte degli imprenditori sceglie poi di accollarsi il ticket: lo farà ricadere sui costi d'impresa il 40,2% degli imprenditori lombardi, ma ben il 51,2% di quelli milanesi e solo il 28,2% di quelli brianzoli. Senza grandi scarti a zona a zona il dato (8%) di coloro che, invece, lo faranno caricare sul cliente. La differenza la fa quindi soprattutto la scelta di entrare o non entrare in centro a Milano.

PRIMO BILANCIO: CALA IL TRAFFICO

"I provvedimenti per una nuova mobilità - ha commentato Mauro Danielli della camera di commercio - non devono compromettere il sistema economico e imprenditoriale. Specialmente in questo periodo, la nuova mobilità non può rappresentare un costo aggiuntivo per le imprese".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Bollettino coronavirus 21 ottobre, record di contagi: 4.126 in Lombardia e 671 a Monza e Brianza

  • Auto prende fuoco dopo incidente, passante spacca vetro e salva vita a un ragazzo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento