Protesta alla Honeywell: 14 donne rischiano il posto di lavoro

Protesta in mattinata alla ditta di impianti anti-incendio che ha sede centrale in Italia. Le trattative non sono andate a buon fine e si profila lo spettro dellla disoccupazione

L'azienda metalmeccanica produce sistemi di sicurezza

MONZA - Protesta alla Honeywell nella mattinata di lunedì 8 ottobre. A rischiare il posto sarebbero 14 donne. La Honeywell di via Philips, industria metalmeccanica specializzata in impianti anti-incendio e di sicurezza, ha la sede centrale a Monza.  Una prima mobilitazione dei lavoratori è stata organizzata a luglio, ma non ha dato risultati. Neanche l'incontro del 3 ottobre ha dato gli esiti sperati. Tutta l'azienda si è mobilitata con le lavoratrici: a rischio ci sono posti di lavoro nelle attività aziendali di assistenza clienti e contabilità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

Torna su
MonzaToday è in caricamento